TENSINT - ENGINEERING & SERVICES.

Telo ad alto risparmio energetico

La soluzione di coprire un'attività sportiva con un pallone pressostatico è la soluzione più economica.

Il pallone pressostatico realizzato con due membrane distanziate tra di loro, senza l'esistenza di ponti termici, consente di risparmiare oltre il 30% dei costi energetici.

L'installazione di questa tipologia nelle località, in cui in inverno le temperature sono più rigide, ha consentito ai gestori degli impianti anche risparmi superiori al 40% e di riuscire a mantenere all'interno dell'impianto le temperature desiderate.


Possibili_tipologie

  • pianta quadrata
  • pianta rettangolare
  • pianta circolare
  • pianta ovale

Documentazione

Ogni struttura pressostatica a richiesta viene corredata da relativa relazione di calcolo inerente l'ancoraggio e la verifica della membrana.

Costruzione

Le due membrane di copertura sono confezionate tramite la saldatura dei due teli precedentemente tagliati e opportunamente sagomati per ottenere la forma desiderata con la relativa camera d'aria, ma distanziati in corrispondenza delle saldature da una fascia di telo che li tiene distanti e elimina il ponte termico.

Il pallone pressostatico è fissato al suolo con opportuni ancoraggi e sostenuto dalla sovrappressione creata dall’immissione dell’aria tramite il generatore ed il gruppo di emergenza.

 

Il pallone è dotato di doppia patella perimetrale a terra, asola perimetrale in telo Tipo 2 (Panama) con rinforzi circolari in prossimità degli angoli, soffietti speciali per porta ed uscita di sicurezza, sacche di mandata e ricircolo aria con rete in nailon antistrappo, rinforzi per attacco porta proiettori, cavo per il tensionamento dei soffietti .

 

Protezione

I teli impiegati sono tutti trattati contro i funghi, le muffe, e resistenti ai raggi U.V.

Assistenza

  • Montaggio e smontaggio della copertura
  • Interventi di riparazione in loco
  • Interventi di modifica degli ingressi
  • Interventi di modifica delle sacche
  • Interventi per sistemazione degli ancoraggi

Copertura

I teli impiegati per realizzare le  membrane di copertura sono impermeabili, con interposto un tessuto in poliestere ad alta tenacità di tipo 1 classificato B-s1-d0, ricoperto da ambo i lati con cloruro in polivinile (PVC)  e sono costituite da tessuto in poliestere, spalmato da ambo i lati, con PVC trattato ignifugo di tipo 1 classe B-s1, d0. 

In questo caso le membrane di copertura sono realizzate con il confezionamento di due teli distanziati tra loro da una apposita fascia a z per essere più performanti dal punto di vista energetico avendo eliminato i ponti termici e avendo creato con l'accoppiamento dei due teli distanziati tra loro grazie all'aria spinta all'interno dell'intercapedine realizzata.

Il pallone è dotato di doppia patella perimetrale a terra, asola perimetrale in Tipo 2 (Panama) con rinforzi circolari in prossimità degli angoli, soffietti speciali per porta ed uscita di sicurezza, sacche di mandata e ricircolo aria con rete in nailon antistrappo, rinforzi per attacco porta proiettori, cavo per il tensionamento dei soffietti.