TENSINT - ENGINEERING & SERVICES.

Strutture Mobili

Le strutture "Mobili Tensint", realizzate con tecnologia strutturale ormai collaudata da decenni, sono state modificate e adattate per poter scorrere ed essere movimentate senza sforzo con la semplice spinta di una persona essendo realizzate con ruote fornite di appositi cuscenitti che consentono praticamente alla struttura di potersi muovere con il minimo attrito.

Nel caso delle strutture mobili, queste consentono di poter svolgere l'attività che si desidera al coperto quando le condizioni atmosferiche lo impedirebbero e all'aria aperta quando lo si desidera, con velocità e sicurezza.

 

 


Possibili_tipologie

  • A pianta regolare
  • A pianta quadrata
  • A pianta rettangolare
  • A vie di corsa sfalsate
  • A canocchiale
  • A pantografo

Documentazione

Ogni "Struttura Reticolare Spaziale Geodetica"viene progettata in ottemperanza delle nuove Normative NTC2008 e corredata di tutta la documentazione necessaria per  il deposito al Genio Civile e per l'eventuale approvazione Sismica comprensiva della "Garanzia Decennale" della struttura della  Certificazione dei materiali e del POS (Piano Operativo della Sicurezza)

Costruzione

Le strutture mobili si costruiscono sviluppando uno schema reticolare a maglia triangolare, quadrata o rettangolare irrigidito dalle diagonali fuori dal piano che confluiscono in nodi interni che legano spazialmente la struttura.

Questo reticolo si realizza con l'unione delle aste ai nodi.

Le aste sono dotate di appositi innesti filettati che permettono tramite un bullone di unirle ai vari nodi che compongono lo schema strutturale.

Le aste sono realizzate con profili tubolari di sezione circolare, quadrata o rettangolare e dimensionate in considerazione del calcolo strutturale che determina le loro lunghezze e le loro caratteristiche geometriche, come dimensioni, diametro e spessore.

I giunti o nodi sono costituiti da calotte forgiate in acciaio di qualità sono praticati dei fori per il passaggio della vite, con le angolazioni richieste per ottenere la forma che si desidera.

I nodi impiegati per le tradizionali strutture geodetiche hanno la caratteristica di avere una forma sferica o semi sferica di dimensioni tali da non sporgere dal filo esterno delle aste, per non creare dei punti sporgenti che possano impedire la realizzazione corretta e continua della copertura.

Protezione

  • Zincatura eIettroIitica
  • Zincatura a caldo
  • Verniciatura con polveri epossidiche (a richiesta)

Assistenza

Copertura

 

La copertura di una struttura mobile può essere realizzata in diversi materiali: membrane in PVC, pannelli rigidi o vetro.

La copertura più diffusa ed economica è quella ottenuta con l'utilizzo dei teli in PVC.

I teli impiegati per realizzare le  membrane di copertura sono impermeabili, con interposto un tessuto in poliestere ad alta tenacità di tipo 1 classificato B-s1-d0, ricoperto da ambo i lati con cloruro in polivinile (PVC)  e sono costituite da tessuto in poliestere, spalmato da ambo i lati, con PVC trattato ignifugo di tipo 1 classe B-s1, d0. 

La copertura può essere anche realizzata con pannelli rigidi e coibentati.